cropped-logo.png

Alternanza scuola lavoro e sicurezza sul lavoro 81/08


Alternanza scuola e lavoro e la sicurezza sul lavoro: In questo articolo si vogliono dare alcuni spunti riguardanti il sistema. Un riassunto sugli obblighi del datore di lavoro e alcune FAQ fornite dal MIUR.

FORMAZIONE degli Studenti: Formazione generale BASE 4h – a cura dell’istituto scolastico, certificata con un attestato di frequenza

Formazione Specifica: a cura del Datore di lavoro della struttura ospitante, in quanto i rischi specifici presenti nel luogo di lavoro sono relativi alla struttura ospitante (durata 4h, 8h o 12 h in base al settore di appartenenza basso-medio-alto). Se la struttura ospitante non fosse in grado di impartirla, può delegare la scuola sulla base della valutazione dei rischi. Gli accordi vanno definiti nell’ambito della convenzione stipulata tra Istituto scolastico e l’azienda.

Visite Mediche: per il D.LGS 81/08, gli studenti sono lavoratori e vanno sottoposti a visita medica nei casi previsti dalla legge. La sorveglianza sanitaria prevista nell’art. 41, qualora necessaria, tramite specifici accordi  si considerano assolti tramite il medico competente dell’istituto scolastico. La struttura ospitante in caso di rischi specifici derivanti dalla propria valutazione del rischio, dovrà assicurarsi preliminarmente dell’assenza di controindicazioni alle attività assegnate agli studenti.

Lavoro Minorile: nell’alternanza scuola lavoro, non si configura un rapporto di lavoro, per cui non si applica la legge 977/67, in quanto l’alternanza scuola lavoro è un affiancamento alle attività e non lo svolgimento vero e proprio di attività lavorative (tra l’altro sanzionabile in caso si configurasse un rapporto di lavoro illecito). E’ comunque necessario sottolineare che  all’all. 1 della L. 977/67 è presente l’elenco delle lavorazioni vietate a cui comunque i minori non devono essere esposti, è bene che la scuola eviti di esporre gli studenti a tali rischi.

L’articolo è un riassunto della materia, per dare informazioni basilari e inquadrare il problema. Si è cercato di semplificare ciò che invece richiede sempre un approfondimento. Pertanto le informazioni fornite devono essere integrate e gestite caso per caso, pertanto si riportano i Link ai quali è possibile approfondire la materia.

Fonte: MIUR

link: MIUR

INAIL GESTIONE DEL SISTEMA SICUREZZA E CULTURA DELLA PREVENZIONE NELLA SCUOLA 2013

NORMATTIVA L. 977

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *