Responsabilità del datore di lavoro o del lavoratore?


Responsabilità del datore di lavoro o del lavoratore? La responsabilità di un infortunio sul lavoro coinvolge sempre il datore di lavoro, che deve dimostrare di aver fatto il possibile per evitare il danno adottando le adeguate misure di prevenzione e protezione. Nell’articolo che allego, proveniente dal sito di PuntoSicuro.it, vengono riportati degli esempi in cui il datore di lavoro non è responsabile dell’infortunio se la condotta del lavoratore è avulsa dalla prestazione lavorativa, nonché a fronte di comportamenti abnormi e prevedibili. Nella seconda parte invece si ribadisce la responsabilità del datore di lavoro quando è prevedibile un comportamento negligente, imprudente o per imperizia del lavoratore.

PuntoSicuro.it-datore di lavoro e onere della prova

A questo punto si vuole sottolineare come, nella sicurezza sul lavoro sia necessario stabilire le mansioni del lavoratore, addestrarlo e formarlo alle attività lavorative in cui è impegnato e vietare le mansioni per le quali non è stato autorizzato. Stabilire regole chiare e farle seguire e non lasciare “al caso” le eventuali situazioni anomale che si verificano, comunque, durante le attività .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *